CVA e CONFINDUSTRIA VDA uniti contro il caro energia

CVA e Confindustria Valle d’Aosta uniranno le forze per aiutare le imprese valdostane a combattere contro l’aumento crescente dei costi energetici. Sul punto il Presidente di Confindustria Valle d’Aosta, Giancarlo Giachino, è stato molto chiaro e ha dichiarato che “gli imprenditori hanno bisogno di soluzioni, non di assistenzialismo. Per tale ragione, abbiamo concordato con CVA un piano ambizioso che si svilupperà in tre punti”.

Primo passaggio la firma della convenzione. Questo nuovo protocollo d’intesa con CVA Energie, la società di vendita del Gruppo, darà la possibilità agli associati a Confindustria Valle d’Aosta di acquistare l’energia a prezzo di costo di approvvigionamento, senza quindi maggiorazioni.

“CVA Energie fornisce energia elettrica prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili, garantendo, inoltre, un servizio personalizzato e qualificato per qualsiasi necessità di ordine contrattuale” ha sottolineato Giachino.

Si passerà poi al secondo punto su cui gli uffici confindustriali e CVA Energie stanno già lavorando: la costituzione di un Consorzio Energetico Valdostano che farà capo a Confindustria Valle d’Aosta e racchiuderà le maggiori aziende strutturate della regione. “Il Consorzio – afferma il Presidente Giachino – permetterà a tutti gli associati che ne faranno parte di acquistare l’energia necessaria (elettrica e non) ad un prezzo agevolato basandosi sulle leggi del mercato dove un maggior potere di acquisto viene premiato. Il Consorzio lavorerà a stretto contatto con CVA Energie che fornirà il proprio supporto allo sviluppo del progetto.

“In occasione della firma della convenzione con Confindustria Valle d’Aosta”, aggiunge Enrico De Girolamo, Presidente e AD di CVA Energie, “abbiamo anticipato il nostro nuovo marchio GREEN ENERGY GUARANTEE, che sarà ufficialmente presentato nei prossimi giorni e che certificherà l’utilizzo di energia verde da parte dei nostri Clienti. CVA conferma la propria attenzione e promozione dell’efficientamento energetico e dell’uso di energia rinnovabile sul territorio in cui opera, con l’obiettivo di avvicinarsi sempre più al tessuto sociale e produttivo valdostano, diventando di fatto una Community Company.”

L’ultimo punto, ma non per importanza, riguarderà la nascita di un tavolo di confronto con CVA per creare i presupposti affinché possano essere sviluppate delle Comunità Energetiche Locali, sempre tra gli associati confindustriali, in coerenza con le evoluzioni normative di settore. “L’obiettivo - precisa il Presidente Giachino - è quello di lavorare assieme a CVA per la costituzione di possibili Comunità Energetiche Locali che possano, attraverso impianti di energia rinnovabile costruiti in loco utilizzando ad esempio i tetti delle nostre fabbriche, condividere l'energia prodotta al fine di diminuirne la richiesta dalla rete nazionale”.

Condividi con